Fino Alla Fine – Singolo

Canzone nuova, con video da disagiato recluso (cioè la mia norma).

“Fino Alla Fine” è un pezzo che esiste da qualche tempo, testato in un paio di occasioni e ovviamente in strada.
Oggi, qui su La Strada Oltre Lo Spaziotempo diventa vostro.

Bisognava dire le cose in maniera diretta. Non potevo più girarci intorno.

Il video l’ho girato e montato oggi, tra le amene località di Bagno e Salotto.

Special guest: Baghera.

Il pezzo al momento è disponibile solo su Bandcamp gratuito o ad offerta libera (link nel primo commento).
Presto sarà ovunque, anche su Instagram e Tik Tok (sono serio), così potrete usarlo per fare le vostre storie ed i vostri video disagiati (non mi batterete).

Vostro, fino alla fine, Loqi.

Aspetto i vostri commenti!

<3

“Fino Alla Fine” è diponibile per il download su #Bandcamp, ad offerta libera.

///////

Non so come dirò alla tua mamma che non ho voglia di lavorare
Non so come confessare la mia brutta inclinazione
Tendo ad essere felice nella mia malinconia
Sempre con la vanga in mano per scavarmi l’anima

Tararà, Tararà

Non so come dirò alla tua mamma che non ho voglia di obbedire
E di aderire ad un sistema che mi impone di soffrire
Ed infatti amo i cani molto più delle persone
Ma sua figlia per fortuna è la più dolce eccezione
Chissà cosa penserà di me
Chissà poi se parlerà con te
Dell’artista da strapazzo, ma delicato nelle rime
Io sarò sempre un ragazzo

Fino alla fine, fino alla fine
Fino alla fine, fino alla fine

Non so come dirò a tuo padre che non ho voglia di far carriera
Che a cravatte e colli bianchi preferisco una balera
Sarà il posto da cui vengo, tetti rossi e pance piene
Ma facendo quattro conti lavorare non conviene.

Tararà, Tararà

Non so come dirò a tuo padre che ti voglio portar via
Ma che per affittar la casa serve la sua garanzia
Ogni mese il mio cappello sarà colmo di monete

Non avrò mai una pensione, mentre voi ve la godrete.

Chissà cosa penserà di me
Chissà poi se parlerà con te
Dell’artista da strapazzo, ma delicato nelle rime
Io sarò sempre un ragazzo

Fino alla fine, fino alla fine
Fino alla fine, fino alla fine

Non so come dirò a me stesso che ci vuole un bel coraggio
A giocarsi faccia e culo per rincorrere un miraggio
Ma i ribelli son finiti, e i felici, ma quando mai?!
Sono razza in estinzione, dai adottami se vuoi!

Chissà cosa penserai di me
Chissà poi se ballerai con me
Quell’artista da strapazzo, ma delicato nelle rime
Resterà sempre un ragazzo
Fino alla fine, fino alla fine
Fino alla fine, fino alla fine
Fine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *